La Psicologia dell'età evolutiva è il settore della Psicologia dello sviluppo che studia il processo di crescita e organizzazione delle persone, legata alla crescita fisica e psicologica nell'ambiente sociale, nel periodo che va dalla nascita fino all'età della maturazione sessuale e la piena integrazione nell'ambiente sociale.

In questo periodo la personalità va acquistando, attraverso alcuni processi evolutivi, una maggiore autonomia e maturazione nella comprensione della partecipazione affettiva e di socializzazione.

Solitamente questo processo viene diviso in fasi:

  • la prima infanzia (da 0 a 2 anni)
  • la seconda infanzia (da 2 a 6 anni)
  • la fanciullezza (da 6 a 10 anni)

Le divisioni sono convenzionali e ogni individuo può attraversare queste fasi ad età differenti.

Il passaggio da una fase all'altra implica spesso un periodo di crisi, che è fondamentale per adattare la propria visione del mondo alla maggiore complessità della vita interiore.